ANDREA CASATI

06 andrea casati

 

Designer, si laurea al Politecnico di Milano, corso di Design.  Andrea collabora in diversi studi di architettura, design e grafica fino al 2003 quando approda allo Studio D’Urbino Lomazzi. Qui affina capacità e competenze progettuali nel campo dell’arredamento, del complemento d’arredo e del prodotto di design.  Tuttora collabora con lo studio come consulente esterno. Ma, dal 2006, Andrea lavora nel proprio studio, Andrea Casati Design, e proprio da lì comincia una proficua collaborazione con aziende importanti del panorama italiano ed estero nel campo dell’arredo, del fai-da-te e dell’elettronica. Tra queste, Persiceto Marmi, Nespoli Group, Boffi, Poliform, March Networks, Galbiati Fratelli e Lignum Leuci.

Castello di Carte / tavoli e panchina

Castello di carte è una famiglia: tavolo e panchetta che hanno la capacità di auto sostenersi senza fissaggi meccanici o incollaggi ma solamente tramite incastri e con il peso del materiale.

Il top del tavolo rettangolare si innesta nel traverso che a sua volta poggia sulle gambe inclinate di 80° rispetto al piano di terra (controventatura) e col suo stesso peso rende il sistema stabile.

Lo stesso concetto è stato riproposto sulla panchetta. Esteticamente, il contrasto cromatico tra il top e il traverso – che rimane in vista a filo piano come un intarsio geometrico – regala un aspetto essenziale ma ricercato. Adatto a ogni tipo di arredamento, strizza l’occhio ad un pubblico alla ricerca di un prodotto di qualità e carattere.

I materiali utilizzati per la realizzazione possono essere in solo marmo, dove piano gambe e struttura sono in marmo di differente colore per apprezzare il rapporto top/traverso, oppure nella variante in cui alle gambe e al top marmorei si abbina il traverso in stratificato di legno.

L’ossimoro marmo-leggerezza è alla base della rappresentazione estetica di Castello di carte: un piano molto pesante (anche se la bisellatura sul bordo lo rende sottile alla vista) sorretto da due lastre quasi esili. Il peso fisico del piano è fondamentale affinché la struttura abbia staticità, il poggiarsi a due gambe controventate fa si che tutto si assesti.

È come fare un castello con le carte, la differenza è che ci si riesce davvero.

Dimensioni di massima

Tavolo 75x180x75

Panca 45x180x45

Peso indicativo

Tavolo 180 Kg

Panca 100 Kg